La Messa di gennaio per Silvia

Postato su: In evidenza, Notizie dalla comunità
Tags:

Domenica 28 gennaio, si è celebrata la prima messa dell’anno in comunità, a poco meno di un mese dal saluto a Silvia Fiumanò. Silvia si è addormentata la notte dell’ultimo dell’anno nella sua casa di via Strampelli, per risvegliarsi nella casa del Padre. Improvvisamente, senza dare alcun segno di malessere a chi le è stato accanto. Ma, confidiamo ora, serenamente e nella pace del cuore.
Aveva 62 anni e da 11 era in comunità, preziosa come ognuno degli abitanti della casa famiglia; apprezzata – come ci ha ricordato Matteo durante la messa-per le sue capacità di collante tra le varie individualità che in questa comunità imparano a conoscersi e volersi bene.
Forse proprio come amava cucire con la macchina da cucito che le era stata regalata pochi anni fa dalla sua comunità, amava tenere assieme, in comunione, quella famiglia così numerosa e variegata, fatta di compagni di cammino più o meno in grado di avere una vita autonoma, educatori, operatori, volontari e amici.
Una sua bellissima foto splendeva sull’altare. Carla, con le sue poche parole e le tante lacrime per la perdita della sua compagna di stanza, e Pablo hanno pregato per lei; ci hanno detto quanto manca loro ma anche che sperano stia bene e che da lassù continui a guardarli.
Padre Paul ci ha ricordato come questa sia una comunità in cui, ognuno come può e con quello che ha, riesce a stare accanto all’altro, a mettersi a suo servizio e trovare la propria vocazione portando nuovo frutto. Silvia, crediamo, ha trovato il modo qui di realizzare la sua vita con tenacia e rettitudine, con gentilezza, pazienza e fermezza.
“Il Signore ci parla così … anche con un semplice profeta che, fedele alla sua vocazione, sente la responsabilità di chi ha accanto”. E diventa parte necessaria di quel popolo di Dio che è la Chiesa.
I canti scelti hanno semplicemente lasciato emergere la preghiera dei nostri cuori.
Riuniti nel tuo nome, Signore ti rendiamo grazie, tu che sei roccia della nostra salvezza!
Camminiamo con te e verso te sicuri solo dell’amore che ci dai.
Accoglici Signore, così come avrai accolto Silvia.
Attraversiamo momenti di gioia e di dolore ma camminiamo,con la mano nella tua, fino a quando tu vorrai. Invochiamo l’aiuto di Maria tua madre per superare questo momento di dolore, che lei ben conosce.
Certi che questa nostra sorella Silvia, ora tra le tue braccia, l’hai messa tu nella nostra strada che porta a te.

IMG-20180207-WA0001IMG-20180207-WA0000IMG-20180207-WA0003

Non ci sono ancora commenti pubblicati.

Lascia un Commento

Effettua il Log In
Inserisci username e password per accedere all'area riservata del Carro