Convegno “Famiglia per chi, famiglia per cosa”

Postato su: In evidenza, Iniziative e Eventi, Spiritualità e Nutrimento
Tags: , ,

La Associazione Comunità il Carro Onlus festeggia quest’anno i 25 anni di vita e di attività, svolta da sempre nell’accoglienza delle persone con grave disabilità mentale.

Nata da una scelta di vita dei fondatori, ancora oggi una famiglia (genitori e tre figlie) convive nella comunità con gli “ospiti” disabili, cercando di garantire loro un riferimento famigliare oltre all’assistenza e la cura di cui abbisognano, assicurate quotidianamente dall’equipe professionale.

Nel tempo l’ampliamento dell’accoglienza, il succedersi delle norme autorizzatorie e di accreditamento, la convenzione con Roma Capitale ci hanno indotto a strutturarci meglio, sfida che abbiamo affrontato sempre con il desiderio di non recedere dalla ricerca quotidiana di quegli aspetti di qualità legati alla relazione autentica con ciascuna delle persone accolte, mettendo il loro benessere al centro dell’organizzazione, del servizio e della vita della comunità.

Per questo motivo abbiamo deciso di celebrare il nostro importante traguardo dei 25 anni, affiancando alla festa in senso stretto un momento di riflessione. Abbiamo organizzato il convegno Famiglia per chi, famiglia per cosa – L’accoglienza in casa-famiglia della persona disabile grave, che si svolgerà nella sede della nostra Comunità nella mattina di sabato 13 giugno p.v.; affronteremo proprio il tema della qualità dell’accoglienza attraverso alcune testimonianze e presentando i risultati di una specifica indagine – svolta insieme alla rete di Casa al Plurale – sugli aspetti che sembrano decisivi affinché sia garantita una dimensione familiare di accoglienza alle persone (il calore degli ambienti, una concreta dimensione di ascolto, una organizzazione della giornata basata sui desideri della persona disabile, ecc.).

Il nostro auspicio è che i risultati della ricerca possano costituire un piccolo ma utile contributo del Carro al dibattito istituzionale e scientifico sui servizi per le persone disabili adulte, sui loro desideri e necessità.

Saremmo davvero lieti poterti avere nostro ospite privilegiato ed interlocutore attento in questa che per noi è una importante celebrazione, che si svilupperà secondo il programma allegato.

Augurandomi di poterti incontrare personalmente il 13 giugno, ti saluto cordialmente.

Antonio Mazzarotto
(Il Presidente)
 

Non ci sono ancora commenti pubblicati.

Lascia un Commento

Effettua il Log In
Inserisci username e password per accedere all'area riservata del Carro